Software Million Day > Riduzione condizionata

Questo metodo permette di scartare le combinazioni appartenenti allo sviluppo integrale del pronostico iniziale che non rispettano determinate condizioni.

Scheda riduzione condizionata

Con Totofortuna MillionDay è possibile impostare più di 20 condizioni accessibili nel riquadro posto sulla sinistra della scheda "Metodi di riduzione":

Elenco condizioni di riduzione

Le condizioni di Totofortuna MillionDay oltre che nella riduzione condizionata possono essere usate anche in altre riduzioni come per es. nella riduzione ortogonale o a garanzia. Per attivare/disattivare una condizione fare clic sul relativo segno di spunta. Per far comparire la scheda di una condizione fare clic sul relativo nome.
All'interno della scheda delle condizioni il pulsante "Analisi combinazioni" consente di testare la condizione applicandola alle combinazioni appartenenti al pronostico iniziale. Può essere utile per verificare l'efficacia delle condizioni inserite e capire quante combinazioni del pronostico non superano la condizione. Il pulsante "Analisi storica" consente di applicare la condizione alle combinazioni dell'archivio storico. Può essere utile per verificare la bontà delle condizioni inserite e capire quante combinazioni vincenti in passato non avrebbero superano la condizione.
Quando una combinazione non supera una determinata condizione viene incrementato di 1 il numero di errori generati dalla combinazione, dopo il controllo di tutte le condizioni attive se il numero di errori generati dalla combinazioni non è presente nell'elenco degli errori consentiti la combinazioni sarà scartata.

E' possibile utilizzare le seguenti condizioni:

  • Numeri fissi: i numeri fissi sono quei numeri che dovranno sempre essere presenti nelle combinazioni. Se una combinazione non contiene questi numeri la condizione sarà considerata non superata e sarà incrementato di 1 il numero di errori che ha generato.
  • Combinazioni filtro: su ogni riga è possibile inserire una combinazione filtro e i punteggi che le combinazioni da controllare devono realizzare nel confronto con la combinazione filtro.
    La scheda delle cobinazioni filtro
    Se una determinata combinazione realizza, durante il confronto con la combinazione filtro, un punteggio non incluso in quelli specificati sarà incrementato il numero di errori che la combinazione ha realizzato (ovvero il numero di combinazioni filtro che non ha rispettato). Per punteggio si intende la quantità di numeri che le combinazioni, quella filtro e quella da controllare, hanno in comune. Se questo valore è superiore al "Numero massimo di errori consentiti" la condizione sarà considerata non superata e sarà incrementato di 1 il numero di errori che ha generato.
  • Ritardi: questa condizione consente di eseguire un condizionamento basato sui ritardi dei numeri.
    Ridiuzione in base ai ritardi
    Di ogni combinazione da controllare il software calcola il ritardo medio, sommando i ritardi dei 5 numeri che la compongono e dividendo il valore per 5. Se questo valore non compare in uno degli intervalli inseriti la condizione sarà considerata non superata e sarà incrementato di 1 il numero di errori che ha generato.
    E' possibile configurare alcuni parametri per il calcolo dei ritardi dei numeri tramite l'opzione "Calcolo dei ritardi" del menu "Impostazioni".
  • Frequenze: come per i ritardi con l'unica differenza che vengono usate le frequenze.
  • Probabilità: come per i ritardi e frequenze con l'unica differenza che i ritardi e le frequenze vengono usati per assegnare ai numeri le probabilità. Il sistema di assegnazione delle probabilità ai numeri è configurabile tramite l'opzione "Calcolo delle probabilità" del menu "Impostazioni".
  • Archivio storico: questa condizione permette di confrontare le combinazioni con le combinazioni vincenti dell'archivio storico del MillionDay.
    Riduziione confronto archivio storico
    Nella scheda su ogni riga è possibile inserire un confronto. Il primo valore da inserire è quello relativo al numero di combinazioni vincenti del MillionDay da usare per il confronto. Il secondo valore è relativo ai punteggi consentiti risultanti dal confronto. Durante la riduzione ogni combinazione sarà confrontata con le combinazioni vincenti indicate. Il punteggio del confronto è il punteggio più alto che la combinazione realizza nel confronto (numeri in comune) con le combinazioni vincenti. Se una determinata combinazione realizza un punteggio non incluso in quelli consentiti sarà incrementato il numero di errori che la combinazione ha realizzato (ovvero il numero di confronti che non ha rispettato), se questo valore è superiore al "Numero massimo di errori consentiti" la condizione sarà considerata non superata e sarà incrementato di 1 il numero di errori che ha generato.
  • Numeri pari (dispari): quantità di numeri pari (dispari) che devono essere presenti in una combinazione.
  • Sequenze di numeri pari (dispari): è la lunghezza massima di una sequenza di numeri pari (dispari) consecutivi. Es. nella combinazione 8 10 12 13 14 la sequenza maggiore di numeri pari consecutivi ha lunghezza 3 (8 10 12). Di ogni combinazione viene considerata la sequenza più grande di numeri pari (dispari) consecutivi.
  • Somma numeri: per somma si intende la somma dei numeri di una combinazione. Sarà possibile specificare più di un intervallo in cui la somma dei numeri di una combinazione deve cadere. Se la somma dei numeri di una combinazione non compare in uno degli intervalli inseriti la condizione sarà considerata non superata e sarà incrementato di 1 il numero di errori che ha generato.
  • Somma numeri pari (dispari): come per la condizione precedente ma in questo caso vengono sommati solo i numeri pari (dispari).
  • Differenza tra somma pari e somma dispari: di ogni combinazione viene fatta la differenza, in valore assoluto, tra la somma dei numeri pari e la somma dei numeri dispari. Se questo valore non compare in uno degli intervalli inseriti la condizione sarà considerata non superata e sarà incrementato di 1 il numero di errori che ha generato.
  • Media numeri: come per la condizione "Somma numeri" ma in questo caso viene fatta la media dei numeri di una combinazione (somma dei numeri diviso per 5).
  • Media numeri pari (dispari): come la precedente condizione ma in questo caso vengono considerati solo i numeri pari (dispari). Es. la combinazione 3 7 8 11 12 ha come media di numeri pari 8+12=20/2=10 (media dispari: 3+7+11=21/3=7).
  • Differenza minima: in questo caso si intende la differenza tra un numero e quello successivo di una combinazione. Es. la combinazione 2 4 6 7 40 ha le seguenti differenze: 4-2=2, 6-4=2, 7-6=1 e 40-7=33 in questo esempio la differenza minima è 1 (quella tra il 7 e il 6). Se questo valore non compare in uno degli intervalli consentiti la condizione sarà considerata non superata e sarà incrementato di 1 il numero di errori che ha generato.
  • Differenza media: come la condizione precedente ma in questo caso non viene considerata solo la differenza minima ma viene fatta la media tra tutte le differenze.
  • Differenza massima: come per la differenza minima ma in questo caso viene considerata la differenza maggiore, nell'esempio precedente la differenza massima sarebbe 33 (4-2=2, 6-4=2, 7-6=1 e 40-7=33).
  • Differenza totale: la somma tra tutte le differenza dei numeri consecutivi di una combinazione, nell'esempio precedente la combinazione 2 4 6 7 40 ha una differenza totale di 2+2+1+33=38.
  • Consecutività numeriche: i numeri consecutivi (o progressivi) sono quelli che differiscono per una unità. Es. la combinazione 2 4 5 7 8 ha 2 consecutività (4,5 e 7,8).
  • Interruzioni pari/dispari: in una combinazione si ha un'interruzione pari/dispari quando si passa da un numero pari ad uno dispari o viceversa. Es. la combinazione 2 4 5 7 8 ha 2 interruzioni pari/dispari (4,5 e 7,8).
  • Interruzioni consecutive pari/dispari: è la lunghezza della maggior sequenza di interruzioni pari/dispari consecutive. Es. la combinazione 6 8 13 14 15 ha 3 interruzioni consecutive pari/dispari (8,13 13,14 e 14,15).
  • Errori consentiti: come detto in precedenza quando una combinazione non rispetta una condizione attiva viene incrementato di 1 il numero di errori che ha generato durante il controllo delle condizioni. In questa scheda è possibile indicare al software quanti errori (ovvero quante condizioni non rispettate) può avere una combinazione per non essere scartata. Come impostazione predefinita è attivo solo il valore 0, ovvero una combinazione può generare solo zero errori quindi deve rispettare tutte le condizioni.

Dopo aver ridotto il pronostico è possibile verificare le probabilità di vincita usando l'opzione "Probabilità di vincita" nella scheda "Combinazioni finali". Per maggiori informazioni vedere "Esempi di sistemi".

www.totofortuna.it